Madonna delle Grazie

Madonna delle Grazie

 

AUTORE

Attribuita a Neri di Bicci

DATA

sec. XV

MATERIA E TECNICA

Centrale di polittico, tempera su tavola

 

Proveniente dalla diruta chiesa dei Santi Giusto e Clemente.

La graziosa immagine della Vergine col Bambino seduta sopra un elegantissimo trono marmoreo, risulta l'unico manufatto pittorico realizzato per l'antico tempio di San Giusto "al Botro", pervenuto nella nuova chiesa intitolata ai Santi Giusto e Clemente, patroni di Volterra. La Madonna, ritratta con la testa leggermente inclinata, tiene lo sguardo fisso sul Bambino seduto sul suo grembo, mentre il suo volto rivela tristezza, quasi presaga del dolore e dei tormenti che saranno riservati al Figlio divino. Il Cristo col volto sereno, guarda il fedele, mentre con le mani stringe la melagrana, simbolo della sua futura passione.  Gli aspetti stilistici e formali ci portano ad assegnare l'opera al pittore Neri di Bicci (1149 - 1491) che i documenti del tempo ricordano quale graditissimo autore della committenza volterrana.