L’Arcangelo Michele

L'Arcangelo Michele

 

AUTORE

Andrea della Robbia

DATA

1478-79

MATERIA E TECNICA

Terracotta policroma

 

Proveniente dalla Compagnia di San Michele in Volterra.

La statua dell’Arcangelo fu commissionata dai fratelli della Compagnia omonima eretta a lato della medesima chiesa. L’impegno economico fu ritenuto necessario per sostituire l’antica statua lignea che presentava evidenti segni di degrado e impossibilità di intervento di restauro. La statua fittile doveva trovare alloggio all’interno del tabernacolo marmoreo fatto eseguire da Antonio Rossellino nel 1475-76, ma le dimensioni del manufatto risultando troppo grandi, convinsero i fratelli della Compagnia a doverlo rimuovere e trovare una diversa collocazione. All’interno del mirabile tabernacolo venne collocata la statua della Madonna con il Bambino eseguita in terracotta invetriata policroma, eseguita dallo stesso Andrea della Robbia, oggi presente sul presbiterio della chiesa di San Michele a Volterra. Il Professor Raffaello Consortini verso la metà del secolo scorso restaurò la statua reintegrando la testa del drago mancante (che risulta alquanto infelice) e realizzò la spada in ferro con lama fiammeggiante.