Reliquiario Maffei

10.jpg

 

AUTORE

Bottega orafa fiorentina

DATA

prima metà del sec. XVI

MATERIA E TECNICA

Bronzo e rame dorato, smalto opaco su argento

 

Splendido oggetto dono della nobile famiglia volterrana dei Maffei alla Cattedrale.

Il reliquiario ad armadio (o ad altarolo) come impostazione strutturale, si compone della sovrapposizione di una teca quadrangolare, suddivisa in nove riquadri, su una base polilobata che si raccorda alla teca per mezzo di un elemento semicircolare, arricchito esternamente da decorazioni fitomorfe. La base del reliquiario è stata eseguita in omaggio all’arte orafa gotica del Trecento, mentre la teca espositiva è di gusto rinascimentale. Il manufatto si presenta come una rielaborazione semplificata di quello fiorentino, cesellato dal Sogliani sul finire del sec. XV, per custodire il libretto appartenuto all’Arte di Calimala.